Skip to content
CHI

Tronte Nielsen

È il padre di Mads Nielsen nonché nonno di Mikkel. La sua vita ruota interamente attorno ai casi di queste due persone scomparse. Tronte vive con sua moglie Jana in un piccolo appartamento ed è legato al figlio Ulrich da un rapporto turbolento.

Tronte arriva a Winden insieme alla madre Agnes nel 1953, quand'è ancora un ragazzino. In quel periodo, le sue braccia sono coperte di ustioni. La coppia si trasferisce presso la famiglia Tiedemann e Tronte diventa amico di Claudia.

Trentatré anni dopo, Tronte lavora come giornalista e ha una relazione clandestina con Claudia: non è la prima volta che succede. Jana viene a scoprirlo ed è sul punto di lasciare il marito quando, improvvisamente, Mads scompare.

La scoperta nel bunker

La sera del 4 novembre 2019, la notte in cui Mikkel scompare, Tronte riceve una chiamata da Peter Doppler. Doppler dice che il corpo di un ragazzo con gli occhi bruciati è apparso improvvisamente nel bunker. Il nome riportato sulla carta dello studente recita "Mads Nielsen".

Tronte si reca al bunker e osserva in totale confusione il corpo del figlio scomparso. Una Claudia Tiedemann più anziana entra nel bunker. Sapeva che si sarebbe verificato tutto ciò e convince Peter e Tronte ad abbandonare il corpo nella foresta, dove sarà trovato dalla polizia il giorno successivo. Tronte non rivela nulla dell'accaduto alla moglie Jana.