Skip to content
COSA

Il bunker e la capanna nel bosco

La famiglia Doppler possiede questa piccola capanna da decenni. Helge Doppler vive qui per qualche tempo nel 1986. Al 2019, è rimasta vuota per anni. Accanto alla cabina c'è un portello metallico che conduce a un bunker sotterraneo probabilmente costruito nella seconda guerra mondiale. Si trova appena sopra il tunnel scavato in profondità nelle rocce delle grotte di Winden. Da ragazzo, nel 1953, Helge Doppler gioca spesso nella misteriosa capanna.

Esperimenti mortali

Nel 1986, il bunker è arredato come una stanza per bambini con carta da parati luminosa, un letto a castello e un piccolo televisore. Al centro della stanza c'è anche uno strano dispositivo simile a una sedia elettrica. È qui che Noah ed Helge conducono i loro esperimenti mortali con i bambini scomparsi. Erik Obendorf e Yasin Friese vengono mandati nel 1953 e Mads Nielsen sbarca nel 2019.

Peter Doppler sembra essere nel bunker quando il corpo del ragazzo appare improvvisamente il 4 novembre 2019. Chiama il padre di Mads, Tronte. Sono in piedi, sconcertati di fronte al corpo del bambino scomparso, quando Claudia Tiedemann entra nel bunker. Sapeva che sarebbe successo e convince Peter e Tronte a mettere il corpo da qualche parte nella foresta, così la polizia l'avrebbe trovato il giorno successivo.

Spiraglio nel tempo

Nel 1953, dopo che Ulrich Nielsen ha fatto perdere i sensi a Helge Doppler, lascia il ragazzo nel bunker. Helge sopravvive, ma è bloccato fino a quando sembra aprirsi un varco nel tempo. Helge può vedere attraverso il bunker nel 1986 e scopre il volto di Jonas Kahnwald, che era detenuto lì da Noah. Nel momento in cui le mani dei ragazzi si toccano, Helge viene lanciato nel 1986 e Jonas nel 2052.

Spoiler alert
Spoiler

Stagione 2 : Episodio 8

I sopravvissuti

Nel giugno 2020, Peter e Charlotte Doppler usano il bunker per raccogliere le loro scoperte sui viaggi nel tempo. Claudia Tiedemann in seguito rimane lì e Jonas Kahnwald trova i suoi nastri audio e registrazioni vocali nel 2053.

Nel giorno dell'esplosione della centrale nucleare, il bunker è uno dei pochi posti sicuri in città. Il resto di Winden viene distrutto e quasi tutti gli abitanti vengono uccisi. Peter Doppler sa di andare lì perché Noah lo ha raccontato a sua moglie Charlotte. Arriva al bunker con sua figlia Elisabeth, ma non riescono a trovare Franziska e Charlotte. Martha Nielsen è lì quando arrivano - lo Straniero l'ha costretta a entrare nel bunker sotto la minaccia di una pistola - ma lei scappa via.

Arrivano altre persone: una malata Regina Tiedemann è accompagnata dalla madre Claudia, ma le donne hanno entrambi la stessa età: Claudia proviene dal 1987. Poco prima dell'apocalisse, un giovane Noah raggiunge il rifugio. Aveva appena viaggiato dal 1921 al 2020.