Skip to content
CHI

Claudia Tiedemann

Claudia Tiedemann ha un occhio blu e uno marrone, ma tale caratteristica non è l'unica a renderla speciale. Sin da bambina è una studentessa eccellente. I suoi genitori Egon e Doris le augurano un futuro all'università. Circa 30 anni dopo, nel 1986, Claudia Tiedemann sarà la prima donna a divenire responsabile di una centrale nucleare. Come donna in carriera e madre single, Claudia ha poco tempo per le faccende sentimentali. È impaziente e severa sia con l'anziano padre sia con la timida figlia Regina.

Claudia non si vedeva a Winden da anni, quantomeno fino all'avvento del 2019. Ormai viaggia continuamente nel tempo, spostandosi senza sosta da un decennio all'altro. Claudia è acerrima oppositrice di Noah, Adam e il culto di Sic Mundus, eppure lo Straniero sembra esserle alleato.

Allo stesso tempo è una donna anziana che sembra vivere di rimpianti per tutto ciò che ha trascurato nella propria vita, in particolare i rapporti con le altre persone. È una persona buona... o cattiva? Lo Straniero dice: "Alla fine è diventata esattamente ciò che stava cercando di combattere".

Il cadavere

Claudia arriva subito dopo che il corpo di Mads Nielsen si è materializzato nel bunker nel novembre del 2019. Convince Peter Doppler e Tronte Nielsen ad abbandonare il corpo nella foresta, dove verrà rinvenuto dalla polizia. Afferma di voler cambiare il corso della storia e impedire la morte di Mads e degli altri bambini. A riprova di ciò consegna a Tronte e Peter il taccuino rilegato in pelle, ma alcune pagine sono strappate.

La macchina del tempo

Claudia si fa costruire una macchina del tempo dall'orologiaio ma quest'ultimo non è a conoscenza delle sue intenzioni. Nel 1953 la donna gli consegna i progetti per la costruzione di un dispositivo, ma occorreranno 30 anni per completarlo.

Incidente nucleare

Nel suo primo giorno come direttrice della centrale nucleare Claudia Tiedemann scopre che l'estate del 1986 è stata teatro di un incidente, successivamente insabbiato. Desidera rendere pubbliche le informazioni ma il suo predecessore Bernd Doppler la convince a non proferire parola al riguardo.

Bernd mostra a Claudia un ingresso alle grotte di Winden nel sito della centrale. La donna trova innumerevoli fusti gialli ricolmi di scorie radioattive e... un barboncino. L'animale somiglia in tutto e per tutto a Gretchen, il cane di Claudia fuggito nel 1953. Il barboncino sembra riconoscerla. La donna prende il cane con sé.

Non molto tempo dopo, un giovane uomo arriva nel suo ufficio. È appena arrivato a Winden in cerca di lavoro. Claudia lo ingaggia per svolgere un compito da eseguire col massimo riserbo: gli chiede di chiudere l'ingresso della grotta dove sono nascosti i fusti gialli.

Spoiler alert
Spoiler

Stagione 2 : Episodio 3

Il tradimento

Nel frattempo, la Claudia più anziana torna indietro nel 1954. Incontra Agnes Nielsen e le parla di Sic Mundus e Noah. Claudia ringrazia Agnes e dice che sua madre Doris le vuole molto bene.

Lo stesso giorno, Agnes dice a Noah che Claudia è in possesso delle pagine mancanti dal taccuino. Che Agnes abbia tradito Claudia? Noah la trova nella foresta e la uccide, impossessandosi delle pagine mancanti.

Claudia muore serenamente poiché sapeva che sarebbe successo. Era talmente tranquilla che aveva consegnato ad Agnes un articolo di giornale riguardante la propria morte.

Spoiler alert
Spoiler

Stagione 2 : Episodio 4

Inizia il viaggio

Nell'estate del 1987 Claudia riceve una visita da un'anziana signora che afferma di essere la proprietaria del barboncino. È la verità: la donna è Claudia stessa, seppur invecchiata di 33 anni. La donna portò con sé Gretchen dal 1953 al 1986. La Claudia anziana mostra alla controparte più giovane la macchina del tempo. Le spiega che fermare Adam è assolutamente necessario e, per farlo, saranno necessari dei sacrifici, sebbene vi sia un modo per salvare la vita di Regina. Conclusa la conversazione la donna esce di scena, viaggiando verso un'altra epoca.

La stessa sera, la giovane Claudia scava una buca nel suo giardino e trova la macchina del tempo che vi aveva seppellito nel 1954. Ne impara il funzionamento grazie all'orologiaio e viaggia per la prima volta fino al 2020. Claudia si reca alla biblioteca di Winden e legge gli archivi dei giornali per scoprire cosa sia successo negli ultimi 33 anni, compresi i dettagli della sua scomparsa nel 1987.

Spoiler alert
Spoiler

Stagione 2 : Episodio 5

La particella di Dio

La Claudia Tiedemann più giovane sta analizzando i dati di un incidente occorso nella centrale nucleare di Winden e successivamente insabbiato quando si imbatte in una serie di risultati inconfutabili: sono la prova dell'esistenza della particella di Dio. Nonostante sia una scoperta scientifica sensazionale il predecessore di Claudia, Bernd Doppler, provvede a calmare il suo entusiasmo. Claudia non può mantenere segreto l'incidente e, al tempo stesso, condividere la scoperta pubblicamente.

Claudia accetta i consigli e decide di proseguire con le proprie ricerche in privato. È in grado di sfruttare tali conoscenze per stabilizzare un portale che consenta il viaggio nel tempo? A muoverla è la speranza di poter finalmente sistemare le cose nella città di Winden.

Spoiler alert
Spoiler

Stagione 2 : Episodio 7

La morte di Egon

Claudia legge negli archivi della biblioteca che suo padre è stato trovato morto nel proprio appartamento il 27 giugno 1987. Nonostante il suo rapporto con Egon sia ridotto ai minimi termini, appare comprensibilmente sconvolta per la notizia dell'imminente morte del padre. Cerca di convincerlo a trasferirsi da lei senza attendere oltre.

Claudia si reca all'appartamento di Egon e i due finiscono per litigare. Egon vuole chiedere alla polizia di perlustrare le grotte di Winden. Claudia considera tale intervento una minaccia per la propria ricerca sulla particella di Dio e cerca di impedirgli di effettuare la chiamata. I due finiscono per avere una colluttazione ed Egon cade a terra violentemente, battendo la testa e morendo poco dopo. Il tentativo di Claudia di alterare il corso del tempo ha semplicemente anticipato la morte di Egon.

Spoiler alert
Spoiler

Stagione 2 : Episodio 8

Claudia e Jonas

Jonas Kahnwald incontra la Claudia più anziana per la prima volta il 20 giugno 2019. Jonas aveva viaggiato nel tempo per cercare di impedire al padre di suicidarsi ma alla fine è il ragazzo stesso a suggerirgli tale idea. Claudia si reca da lui e gli dice che gli eventi accaduti non devono essere cancellati, asserendo inoltre che il ruolo di Jonas è ben più importante di quanto egli possa pensare.

I due lasciano insieme la casa dei Kahnwald e Jonas trascorre l'anno successivo ad apprendere tutto il possibile sui viaggi nel tempo. Dopo aver acquisito tali conoscenze fa visita alla giovane Claudia e viaggia con lei fino al 2020.

In quell'epoca Claudia incontra sua figlia Regina, che ora ha circa la stessa età. Al termine di un incontro toccante entrambe le donne si riparano nel bunker, sopravvivendo così all'apocalisse.